Netweek      
 
   
 
 
   

 
Banda cittadina Madonna di Tirano
Culturale e ricreativa
P.zza Basilica 15    23037     Tirano
Email: gdpi@libero.it    
Sito web: http://associazioni.provincia.so.it/BandaTirano/scheda.htm
Tel:0342 702946   

  Attività svolte sul territorio

Concerti


Finalità

Una lettera del 1814 della Deputazione comunale, che chiede I’intervento della Società Filarmonica per solennizzare I’arrivo del Vescovo, ci permette di fissare con certezza I’esistenza a Tirano già in quell’anno di una banda in piena attività.


Sono numerosi i complessi bandistici costituiti e sciolti in città da quella data, a prova di una tradizione che ha prodotto anche la contemporanea presenza di due e persino di tre bande.


L’attuale complesso musicale civico è denominato "Banda Cittadina Madonna di Tirano" con riferimento, oltre che al nome della frazione in cui è sorta e ha sede, soprattutto alla maggiore caratteristica della città nota per il suo celebre santuario mariano, il più importante e significativo monumento artistico-religioso, unica basilica della provincia, nonché luogo di identificazione collettiva popolare dell’intera valle.


La storia della banda cittadina è stata scritta da Renato Soltoggio e pubblicata in un volumetto del 1984, in parte aggiornato in due più modeste edizioni d’occasione.


II sodalizio vanta un ritratto di gruppo di m 7 x 2 realizzato nel 1988dalla pittrice chiavennasca Wanda Guanella Gschwind.


La banda ha sede nel civico palazzo San Michele nella storica piazza della Basilica della Madonna di Tirano, è presieduta dal notaio Giandomenico Schiantarelli e diretta dal m.° Ivan Nussio.


L'organico è di oltre 50 elementi. La continuità è garantita dalla scuola di musica che conta ben 60 allievi. I musicanti si riuniscono settimanalmente per undici mesi l'anno per le prove che si svolgono anche per sezioni strumentali. Il corpo bandistico assicura una ventina di servizi l'anno alle tradizionali manifestazioni civili e religiose cittadine. Gli allievi della banda si esibiscono annualmente in saggi di studio e, insieme agli allievi del corpo bandistico di Brusio (Valposchiavo), anche in una formazione musicale italo-svizzera denominata "Banda Unione al confine".


Fra le innumerevoli partecipazioni dei vari sodalizi a manifestazioni cittadine e provinciali meritano di essere ricordati gli interventi:


*       per il passaggio nel 1822 dell’arciduca d’Austria Ranieri, viceré del Lombardo-Veneto


*       per il passaggio nel 1838 dell’imperatore d’Austria Ferdinando I, diretto a Milano con la consorte, per cingere la corona reale del Lombardo-Veneto


*       per I’accoglienza dei due figli di Vittorio Emanuele II, il futuro Re Umberto I e il Duca Amedeo d’Aosta, ospiti di Luigi Torelli nel 1860


*       a Sondrio nel 1885 per la inaugurazione della ferrovia Colico-Sondrio


*       a Bormio nel 1874 per il primo dei "trasporti" del Crocifisso" a cui partecipi una banda musicale *       per I’accoglienza dei duchi Emanuele Filiberto, Vittorio Emanuele e Luigi Amedeo di Savoia – Aosta, ospiti di Luigi Torelli nel 1884

*       per I’inaugurazione dell’illuminazione elettrica cittadina nel 1895


*       per I’ inaugurazione della Ferrovia Alta Valtellina Sondrio -Tirano nel 1903


*       per I’ inaugurazione della Ferrovia del Bernina nel 1908


*       per I’elevazione del Santuario a Basilica nel 1927


*       a Sondrio nel 1932 per I’inaugurazione del monumento ai Caduti alla presenza del Principe Umberto di Savoia e di sua moglie Maria Jose del Belgio,


*       per la proclamazione della Madonna di Tirano "patrona della Valtellina" nel 1946


*       per il ricevimento di Achille Compagnoni pellegrino al Santuario dopo la scalata del K2 nel 1954


*       per I’inaugurazione del nuovo collegamento stradale con Bormio dopo la frana di Sant’Antonio Morignone nel 1987


*       a Sondrio nel 1988 in rappresentanza delle bande dell’intera valle alla cerimonia di consegna della medaglia d’argento al valor militare per attività partigiana al Gonfalone della Provincia


*       al corteo che nello stesso anno si reca alla tomba di Luigi Torelli per deporvi la corona del Presidente del Senato a chiusura delle celebrazioni per il centenario della morte del patriota tiranese



*       per I’inaugurazione della nuova sede del Museo Etnografico Tiranese nel 1990



 



 


*       per la replica nel 1992 - a distanza di un secolo - del raduno bandistico tenuto a Tirano nel 1892


*       per I’inaugurazione del monumento agli emigranti valtellinesi e valchiavennaschi nel mondo eretto a Tirano dalla comunità provinciale nel 1994


*       per la celebrazione del centenario dell’arrivo della luce elettrica a Tirano nel 1995


*       per I’inaugurazione dei rinnovati Oratorio parrocchiale e Cinema Mignon, ancora nel 1995


*       per la celebrazione del centenario di presenza a Tirano delle Figlie di Maria Ausiliatrice nel 1997


*       per il centenario della Casa di Riposo e I’inaugurazione del nuovo reparto, ancora nel 1997


*       per il centenario della ferrovia Tirano-Sondrio nel 2002


*       per il cinquecentenario dell'Apparizione della Madonna di Tirano, nel 2004-2005


*       per l'ingresso della Ferrovia del Bernina nel Patrimonio Unesco, 2008-2009


*       per il centenario della Ferrovia Retica, nel 2010



 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Andos - Associaz. Naz. Donne Operate al Seno - Comitato di Desio
Desio
CF: 91081190158
Associazione Culturale Claudio Moretti
Erbusco
CF: 91015740177
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY