Netweek      
News
Commercio equo e solidale: via libera dell'Europa
11/07/06
L'Europarlamento di Strasburgo ha approvato ieri la relazione sul commercio equo e solidale discussa dalla Commissione Sviluppo dell'Unione Europea. Numerose organizzazioni della rete del commercio equo hanno sostenuto la relazione, tra le quali anche l'italiana Agices (Assemblea italiana del comercio equo e solidale).
Secondo Grazia Rita Pignatelli, presidente dell'Agices, tale approvazione rappresenta un segnale positivo per la valorizzazione di un settore importante dal punto di vista economico e sociale.
Il commercio equo nasce negli anni Sessanta e, con lo slogan 'Trade no aid', propone la vendita dei prodotti importati dai paesi più arretrati e l'impiego dei guadagni in progetti che ne favoriscono lo sviluppo.
Da un recente studio condotto dal Centro di Ricerche sulla Cooperazione dell'Università Cattolica del Sacro Cuore è emerso che il fair trade (versione anglo-sassone del commercio equo e solidale) ha avuto un incremento importante negli ultimi anni. Secondo dati riferiti agli anni 2004 e 2005, nell'Unione Europea vi sono ben 79.000 strutture che si dedicano alla vendita di tali prodotti, per volume di affari di circa 635milioni di euro.

Tratto da www.nonprofitonline.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione Teste di legno per il mondo
Cantù
CF:
Moto Club di Capiago
Capiago Intimiano
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY