Netweek      
News
Abusi in psichiatria: tutto è lecito per la cura dei malati?
22/10/07
Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato stampa inviato dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani in merito al dibattito: 'Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) e Contenzione: applicazione, limiti ed abusi', tenutosi a Verona il 19 ottobre scorso.


'Alla presenza di oltre 200 persone, dopo il saluto del Consigliere Comunale Renata Franchini, già Vice-Presidente Commissione Salute, l'argomento, di grande impatto ed interesse, è stato trattato nei suoi aspetti legali, medici e sociali da un gruppo di esperti di assoluto valore e competenza, che comprende. Tra questi il Procuratore Capo di Stato presso il Tribunale di Verona, dott. Guido Papalia; il Direttore del II Servizio Psichiatrico del Dipartimento di Salute Mentale ULSS 20, prof. Flavio Nosè; il dott. Giorgio Antonucci, medico psicanalista e scrittore, già direttore del Reparto Autogestito dell'Istituto 'Lolli' di Imola; il dott. De Cristan Angelo, direttore dei Servizi Sociali dell'ULSS 20; il prof. Giampietro Turchi, docente di Psicologia Clinica presso l'Università di Padova; il dott. Gastone Dall'Asèn, avvocato presso il foro di Bologna; il dott. Francesco Miraglia, avvocato Penalista presso il Foro di Modena; il sig. Silvio de Fanti portavoce nazionale del Nazionale Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani. Moderatore della serata è stato il dott. Flavio Magarini, presidente del Tribunale per i Diritti del Malato di Verona.
Molto partecipato dal pubblico presente, il dibattito è stato stimolato da alcune testimonianze di persone che hanno subito TSO che hanno illustrato e messo a confronto i diversi e possibili approcci alla problematica. Da sottolineare l'intervento del dott. Giorgio Antonucci, che nella sua pratica ultraventennale non è mai ricorso al TSO ed ha mostrato come sia possibile prendersi realmente cura dei pazienti senza l'utilizzo di metodi coercitivi.
Questo è stato anche l'auspicio formulato dai relatori alla conclusione del dibattito.
Il dibattito si è svolto all'interno della Sala dell'Arsenale di Verona, dove è stata allestita la mostra storico-informativa 'PSICHIATRIA - Un Viaggio senza ritorno', organizzata dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) in collaborazione con il Tribunale per i Diritti del Malato e con CittadinanzAttiva.
Si tratta di un'esposizione di 500 metri quadri dotata di pannelli fotografici di grandi dimensioni e supporti audiovisivi con inediti filmati storici ed interviste ad oltre 160 persone tra medici, avvocati, pedagogisti e con diverse testimonianze di persone che hanno subito abusi psichiatrici o hanno perso dei familiari a causa dei 'trattamenti' psichiatrici. Il materiale audio-visivo permette di conoscere le vicende inedite sulle atrocità commesse nell'ambito della psichiatria istituzionale dagli albori ai giorni nostri, mettendo così in luce gli orrori ed errori' della pratica psichiatrica, ponendoli a confronto con la tutela ed il rispetto dei diritti e della dignità dell'essere umano. La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dalle ore 09.00 alle 21.00 fino al 23 ottobre con ingresso gratuito.
www.ccdu.org


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Kairos
Brugherio
CF:
Associazione Kal onlus
Cantù
CF: 90018040130
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY