Netweek      
News
'Ecomafia 2008': rifiuti, ecomostri, incendi dolosi e altri illeciti a danno dell'ambiente
05/06/08
'Il Rapporto Ecomafia è un libro che non si dovrebbe mai scrivere, perché racconta di un'Italia che non dovrebbe esistere. E invece c'è.'
E' stato presentato ieri a Roma 'Ecomafia 2008', l'annuale rapporto sulla crimimalità ambientale redatto da Legambiente www.legambiente.eu. Di seguito alcuni dati:
- 239 i clan legati all'ecomafia, con un giro di affari di oltre 18 miliardi di euro all'anno;
- 2.000 i metri quadri di spazzatura spariti nel nulla. Numerosi i traffici illeciti con i quali rifiuti tossici provenienti dal centro-nord vengono poi scaricati sui terreni agricoli del Meridione, spacciati per compost;
- nel 2007 sono stati commessi 83 reati al giorno contro l'ambiente, una media di tre all'ora, per un totale di 30.124 illeciti accertati dalle forze dell'ordine;
- 28mila le case costruite illegalmente;
- 225mila gli ettari di boschi e foreste bruciati, con un bilancio di 18 vittime e 7 milioni e mezzo di tonnellate di CO2 rilasciate nell'aria;
- Campania, Calabria e Puglia sono le regioni in cui le ecomafie sono più attive. ra le regioni del Nord si colloca al primo posto la Liguria.
Scrive Marco Cedolin, studioso di economia, ambiente, comunicazione e autore del libro 'Grandi Opere - Le infrastrutture dell'assurdo': 'I confini fra l’ecomafia e le imprese che agiscono illegalmente, lo Stato che dovrebbe reprimere l’illegalità e l’imprenditoria 'onesta' che avrebbe interesse ad operare correttamente, non sono così netti come si sarebbe indotti a credere ascoltando le parole degli uomini politici, leggendo gli articoli dei giornali e anche lo stesso rapporto di Legambiente. Si tratta di confini dai contorni sfumati dove molto spesso l’intreccio del malaffare spazia all’interno di quelle stesse istituzioni che avrebbero il compito di combatterlo, erodendo qualsiasi sistema di controllo e coinvolgendo le maggiori imprese del paese.
Una cospicua parte delle 22.069 persone denunciate è composta da uomini dello Stato, consiglieri comunali, assessori, sindaci, presidenti di istituzioni pubbliche o pubblico- private e perfino di province e regioni.
Quanta ecomafia è presente all’interno dello Stato e quanto Stato costruisce profitti miliardari operando con l’ecomafia nell’ambito di un unico sodalizio criminale?' marcocedolin.blogspot.com

Sempre per rimanere in tema 'ambiente', ricordiamo che sabato 7 giugno ci sarà la manifestazione nazionale 'Fermiamo la febbre del Pianeta', una marcia per il clima organizzata grazie ad una grande alleanza tra diverse associazioni che partirà alle ore 15.00 da Piazza San Babila a Milano.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Anteas Muggiò
Muggiò
CF: 94588400153
Bandiere Storiche
Bollate
CF: 97493400150
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY