Netweek      
News
Mortalità infantile: per l'Unicef non ci sono ancora segnali positivi
21/09/06
Secondo un rapporto dell'Unicef e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.), ogni anno 10,5milioni di bambini muoiono prima del 5° anno di vita, cioè oltre 29.000 al giorno. La principale causa di morte è la polmonite, che causa il decesso di oltre 2milioni di bambini ogni anno, più dell'Aids, la malaria e il morbillo insieme. Sempre dall'indagine condotta dall'Unicef, è emerso che solo in 7 Paesi sui 60 esaminati sono stati fatti dei progressi, mentre nei restanti non ci sono segnali positivi anzi, il numero dei decessi è aumentato.
Sulla lotta alla mortalità infantile il Governo norvegese e l'Unicef, in collaborazione con la rivista scientifica 'The Lancet', hanno organizzato il 18 settembre scorso un convegno, con lo scopo di promuovere interventi per ridurre la mortalità infantile di 2/3 entro il 2015, in linea con il 4° Obiettivo di Sviluppo del Millennio. Tutti i partecipanti all'incontro si sono trovati d'accordo nell'affermare che occorre maggior impegno da parte dei Paesi più ricchi nell'affrontare tale problema e che, per ridurre la mortalità nei bambini è necessaria un'assistenza costante non solo nei confronti della salute neo-natale e infantile, ma anche di quella materna.

Tratto da www.unicef.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
A.S.D. Scuola Kung Fu Cantu'
Cantù
CF:
Istituzione culturale 'Don Carlo Gnocchi'-Liceo paritario
Carate Brianza
CF: 09317130152
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY