Netweek      
News
Intermodalità treno+bici: anche Monza deve dotarsi del ciclobinario
30/06/08
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato ricevuto da Massimo Benetti, Presidente dell'associazione Monzain Bici-FIAB www.monzainbici.it


Nella stazione ferroviaria di Varese, in occasione del 21° Cicloraduno Nazionale FIAB, sono state poste da RFI-Rete Ferroviaria Italiana le canaline su tutte le scale di accesso ai binari dei treni (foto). Queste canaline, chiamate ciclobinario, permettono ai cittadini-ciclisti di trasportare le loro biciclette fino ai bianari per essere trasportate dai treni. Sono semplici strutture che non costringono a sforzi inutili e spesso impossibili i cittadini che scelgono la bicicletta e il treno come principale mezzo di trasporto.
Stiamo parlando dell'intermodalità treno + bicicletta, un sistema molto diffuso in tutta Europa e largamente utilizzato proprio perchè permette di migliorare i trasporti limitando l'uso dei mezzi a motore.
E veniamo a Monza che si trova guarda caso in Europa. La nostra città si è dotata negli anni scorsi, di una stazione ferroviaria rifatta, rimodellata e abbellita. L'apertura dell'entrata anche da P.zza Castello ha dato inoltre la possibilità a molti cittadini della zona est di Monza di raggiungere più agevolmente la stazione stessa e sono state posizionate molte rastrelliere di 'ultima generazione', quelle che permettono il parcheggio di centinaia di biciclette. Sono stati fatti quindi passi importanti per portare la nostra stazione cittadina che ha raggiunto il livello delle migliori stazioni europee.
Purtroppo mancavano e mancano ancora tasselli importanti per completare l'opera: illuminazione sulle rastrelliere per scoraggiare i furti, tettoie sulle stesse per riparare le bici dalla pioggia, servizi di riparazione della bicicletta e noleggio, spazi esterni alle stazioni chiusi riservati a posteggio bici custoditi per evitare furti e vandalismi, con entrata riservata ai fruitori magari con tariffe agevolate per abbonati Trenitalia, come si sta facendo alla stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni.
Insomma un pacchetto di interventi che darebbero finalmente dignità e rispetto anche ai ciclisti, spesso additati come poco attenti al codice (ci sono categorie più famose di noi) ma che hanno solo doveri e niente diritti.
Infine le famose canaline installate a Varese. La Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB) ha già presentato un elenco di stazioni nelle quali installare gli scivoli per biciclette e Monza è in questo elenco, ma ormai aspettiamo da due anni e non conosciamo ancora la data ipotetica dei lavori. Nel frattempo l'utilizzo delle scale da parte di ciclisti e altri utenti che presentano problemi di deambulazione, rimane sempre difficoltoso se non impossibile.
RFI deve attrezzarsi affinchè ogni utente abbia la possibilità di accedere ai binari e utilizzare i treni che rappresentano uno dei mezzi di trasporto sostenibili, il cui utilizzo dovrebe essere costantemente incoraggiato.
L'appello quindi a RFI e all'Aministrazione comunale monzese è che questi interventi possano ricevere la giusta priorità, finalmente considerati per la loro decisiva importanza. In caso contrario rimarremo tra le città senza un progetto, senza una visuale futura.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione volontari per l'aiuto malati psichici
Monza
CF: 94522210155
Associazioni Tre Camini
Cucciago
CF: 90024660137
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY