Netweek      
News
La Federconsumatori di Lecco sul crack Lehman
13/10/08
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviato dalla Federconsumatori di Lecco www.cgil.lecco.it"


I risparmiatori lecchesi colpiti dal Crack della Lehman Brothers che si sono rivolti a noi in questi giorni, per affidare il mandato alla nostra Associazione, per garantirsi una tutela dal danno economico subito, pongono con trepidazione questo interrogativo.
Si tratta di molte persone che con anni di lavoro e fatica avevano accantonato dei risparmi, chi la loro liquidazione, chi l’eredità accantonata per garantire l’acquisto di una casa per i figli che si sposeranno, anziani che per una loro sicurezza hanno investito una parte del loro risparmio, ora svanito nel nulla, con il fallimento di questa grande banca Nord Americana. Come è potuto avvenire questa gigantesca truffa?
Chi ha concorso, direttamente o indirettamente a realizzarla impunemente?
Magari attraverso triangolazioni con note e affidabili Società assicurative a rastrellare i risparmi di una vita, danaro fresco, reale, risparmiato con sudore giorno dopo giorno, ed ora reso evanescente, virtuale, da questi “finanzieri creativi” che sostenuti dalle stesse Banche ed Istituzioni finanziarie Internazionali, oggi condannano?


Come recuperare la fiducia dei risparmiatori?
La Federconsumatori, assumendo il mandato e l’incarico di tutti i cittadini colpiti da questa ennesima truffa scientemente programmata, come nel recente passato nei crack Argentina, Cirio, Parmalat, con il concorso delle Banche, Società di controllo, imprenditori e finanzieri criminali, invita tutti, a credere nella Magistratura e nelle Istituzioni Democratiche appositamente preposte alla tutela dei diritti di tutti i cittadini.
Siamo di fronte a truffe finanziarie criminali inedite, mai accadute non solo in Italia ma con la globalizzazione economico finanziaria in molte parti del mondo Occidentale, di conseguenza è auspicabile un’azione convergente ed unitaria sia dei Governi e delle Magistrature dei Paesi coinvolti.
Noi siamo pronti ad agire, in prima fase nella messa in mora delle Banche e Assicurazioni, ed in quella successiva, nella auspicabile azione risarcitoria per i danni causati agli ignari risparmiatori.


Cosa dicono le grandi banche e le assicurazioni coinvolte?
Salutiamo positivamente le dichiarazioni assunte dalla compagnia di assicurazione Unipol ed anche dalla Banca di Credito Cooperativo che, prontamente hanno assicurato i propri clienti e risparmiatori, assumendo una decisione importante finalizzata a garantire il rimborso del capitale originariamente investito, alla scadenza dei rispettivi contratti sottoscritti.
Nulla abbiamo ancora sentito in questa direzione, dalle grandi Banche italiane la Banca IntesaSanpaolo, la Unicredit, la Deutsche Bank che a Lecco in particolare sembra abbia coinvolto qualche centinaia di famiglie?


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione culturale Olga Fiorini
Busto Arsizio
CF:
Associazione d'amicizia Italia-Cuba
Brugherio
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY