Netweek      
News
Il Decreto Sicurezza 'dimentica' le vittime del pedobusiness
23/04/09
Pubblichiamo il comunicato di Telefono Arcobaleno onlus www.telefonoarcobaleno.org


Telefono Arcobaleno, Associazione conosciuta in tutto il mondo perché da 13 anni opera in prima linea contro il traffico di bambini in internet, a seguito dell’approvazione in Senato del Decreto Sicurezza, denuncia che, per l’ennesima volta, sono state dimenticate le vittime del pedobusiness.
Nella legge non è infatti previsto il patrocinio gratuito dello Stato per quel bambino che sia stato sfruttato sessualmente dal pedofilo allo scopo di produrre e diffondere materiale pedopornografico.
“Miliardi di scambi nel web scandiscono la circolazione di immagini dello strazio di circa 40.000 bambini la maggioranza dei quali tra i 7 e i 9 anni, vittime dimenticate, le quali, in Italia, non potranno beneficiare delle tutele previste con il decreto sicurezza,” dichiara il Presidente e fondatore di Telefono Arcobaleno Giovanni Arena che sottolinea “E' in atto un processo culturale pericoloso che vede considerare la pedofilia on line un crimine virtuale informatico e non un vero e proprio crimine contro l’umanità che coinvolge bambini veri e sempre più piccoli e che, come non ci stancheremo mai di sottolineare, ha poco a che fare con il virtuale, ma anzi alimenta quotidianamente un turpe mercato di esseri umani.”


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Nuova scuola di musica
Cantù
CF:
ASD KINES CLUB
Bollate
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY