Netweek      
News
Riscaldamento del pianeta: a rischio gli uccelli migratori
15/11/06
Secondo approfondite indagini svolte dal World wild found (Wwf), se la temperatura del pianeta aumenterà tra gli 1,5°C e i 4,2°C, entro il 2008 potrebbero andar perdute numerose zone fondamentali per la popolazione migratoria aviaria. Nelle regioni mediterranee, ad esempio, le zone umide costiere sono le più minacciate, ma anche le più utilizzate dali uccelli per sfuggire dalle basse temperature invernali.
Secondo Gianfranco Bologna, direttore scientifico del Wwf Italia 'Gli uccelli sono sempre stati indicatori fondamentali dei cambi climatici, una sorta di termometro dello stato ambientale del pianeta'.
Per l'associazione ambientalista, le forze politiche presenti al Summit sul Clima che si sta tenendo a Nairobi devono avviare urgentemente la nuova trattativa per la seconda fase di Kyoto prevista per il dopo 2012, con percentuali di riduzione delle emissioni molto più significative delle attuali. L'Europa, che da sempre ha sostenuto il protocollo di Kyoto, è in ritardo con il taglio delle emissioni: solo l'Italia, che si era impegnata a ridurle del 6,5%, viaggia ancora a quota +16%.

Tratto da www.ansa.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Circolo Arci Ilfilologico
Cabiate
CF:
L'arca di Noè
Monza
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY