Netweek      
News
Eto'o e Pillon i vincitori del Premio Altropallone
23/12/09
Il Premio Altropallone 2009 giunto alla XIII edizione sarà assegnato al calciatore Eto'o e all'allenatore Giuseppe Pillon. a decretarlo è la giuria è composta, tra gli altir, da Gianni Mura, presidente della Giuria del Premio Altropallone, Gianni Di Domenico, presidente dell’Associazione Altropallone, Michele Papagna, coordinatore Campagna Altrimondiali.


Samuel Eto'o nel 2006 costituisce in Camerun la Fondazione omonima www.fundacionsamueletoo.org le cui attività sono molteplici: un progetto di costruzione di un centro sportivo, scuola calcio, campus per ragazzi e ragazze.
La fondazione è oggi leader di numerosi progetti relativi alla scolarizzazione, all'educazione, alla cooperazione ed allo sviluppo dell'infanzia nel Camerun, servendosi del gioco del calcio come strumento di integrazione sociale ed è attiva anche su altri sport; numerosi sono i riconoscimenti di Samuel tra cui l'essere ambasciatore dell'Unicef.
Eto’o, attaccante dell’Inter, capitano della nazionale del Camerun, vincitore di ben tre edizioni del “Pallone d’Oro africano”, è da sempre costantemente impegnato nel combattere il razzismo fuori e dentro gli stadi, capace sia di reagire con decisione e fermezza quando egli stesso ne è stato vittima, sia agendo in numerose occasioni con coerenza e sensibilità tramite manifestazioni di appoggio, sostegno e riflessione su questo tema.
Essere insieme testimone del calcio africano e promotore concreto e continuativo di azioni di solidarietà per l'infanzia e l'adolescenza africana: quanto basta alla Giuria de l'Altropallone per votarlo all’unanimità.


La Giuria ha inoltre deciso di affiancare a Samuel Eto'o, l'allenatore Giuseppe Pillon (detto Beppe). In un momento molto particolare per il nostro paese, nel mondo del calcio e fuori, in cui si segnalano tensione, nervosismo, stress, segnali sempre più evidenti di pericolo per la coesione sociale, c'è stato un grande gesto di fair play.
Lo ha fatto Beppe Pillon, allenatore dell'Ascoli, sabato 5 dicembre 2009 nel campionato di serie B. Dopo un gol segnato dalla sua squadra grazie a un pallone che avrebbe dovuto finire fuori per consentire aiuto a un giocatore avversario infortunato e dopo la rissa conseguente, ha chiesto e ottenuto dai suoi giocatori di rimanere fermi al calcio di ripartenza, consentendo alla squadra avversaria di riportare in parità il risultato.
In un mondo del calcio dove si chiede sempre agli altri di fermare il gioco di fronte a palesi ingiustizie, cori razzisti...Pillon lo ha fatto.
Per la Giuria de l’Altropallone ha fatto la cosa giusta. E il suo gesto è un bell’esempio, per il mondo del calcio, per lo sport, per i giovani, per tutti.


Alla XIII edizione del premio Altropallone, quest’anno si affianca la Prima edizione del premio “Sport per la Pace”. L’associazione Altropallone, insieme alla Giuria, ha deciso di istituire questo premio che verrà conferito ogni anno all’Ente Locale distintosi per aver dato “Spazio alla pace”, coniugando “sport, partecipazione, integrazione, cooperazione, solidarietà e coesione sociale”. La prima edizione viene assegnata alla Città di Cinisello Balsamo (MI), da molti anni attiva attraverso concreti progetti di cooperazione decentrata, scambi e ospitalità di giovani provenienti dal Sud del mondo, interventi di promozione per l’integrazione, lo sviluppo della cittadinanza attiva e la coesione sociale.


La cerimonia di consegna del XIII Premio “Altropallone” e del Primo Premio “Sport per la Pace/Spazio alla pace” si terrà con i Premiati nel febbraio 2010, occasione in cui saranno illustrati i primi passi di “Altrimondiali”, campagna di sensibilizzazione giunta alla IV edizione, che l’anno prossimo si misurerà con i Mondiali di Calcio in Sudafrica, prima assoluta africana della più grande manifestazione calcistica mondiale.
La foto di Eto'o è tratta da www.inter.it


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Fondazione ProVinea "Vita alla Vite di Valtellina" ONLUS
Sondrio
CF: 93014480144
Associazione Genitori Bambini Down Onlus
Arona
CF: 90005680039
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY