Netweek      
News
Disabili e scuola: di chi è la colpa?
29/06/11
Riceviamo dal Sindacato Famiglie Italiane Diverse Abilità (SFIDA) www.sindacatosfida.it e pubblichiamo.


Il Sindacato SFIDA ritiene opportuno interrompere il silenzio sul lavoro fin qui svolto per sostenere le difficoltà che le famiglie hanno vissuto grazie alle insensate scelte ed assurde chiusure al confronto che Ministero dell’Istruzione, Uffici Scolastici Regionali e Provinciali hanno imposto alle Amministrazioni scolastiche locali ed hanno lasciato al Sindacato, come unica via per garantire il diritto allo studio ai ragazzi con disabilità, il ricorso ai giudici.


In data 28 giugno scorso, la Seconda Sezione del Tar di Catania, ha emesso la sentenza di merito accogliendo le richieste avanzate dal legale del Sindacato SFIDA, avv. Nuccia Torre per il reintegro delle ore di sostegno scolastico ad un alunno con disabilità del messinese; purtroppo non tutti i casi che SFIDA ha seguito hanno avuto lo stesso iter processuale.
Sempre la Seconda Sezione del Tar di Catania ha rigettato quattro ricorsi presentati, con procedura d’urgenza per il reintegro delle ore di sostegno, nel mese di ottobre 2010, emettendo delle ordinanze alquanto succinte e laconiche nelle quali veniva ignorata di fatto la tutela al diritto allo studio ulteriormente sancita e rafforzata dalla Sentenza n. 80 della Corte Costituzionale per salvaguardare esclusivamente l’interesse dell’erario statale.
Tale diritto è stato ripristinato solo nell’aprilescorso, quando il Consiglio di Giustizia Amministrativa di Palermo ha accolto le istanze delle famiglie, sostenute sempre dall’avv. Nuccia Torre, condannando l’Amministrazione anche al pagamento delle spese processuali.
E’ inconcepibile che le famiglie siano costrette a difendersi da figure istituzionali che per la loro natura giuridica dovrebbero essere promotrici e dispensatrici di quei diritti e beni indispensabili per la crescita e per facilitare l’inclusione nel mondo sociale di soggetti più deboli.
SFIDA, informando che ancora presso il TAR di Catania sono in attesa di essere definiti nel merito ben 21 ricorsi, con profonda amarezza, denuncia lo stato di abbandono in cui versano i ragazzi con disabilità e le loro famiglie ed inoltre manifesta la propria preoccupazione perché con la nuova manovra governativa la situazione già precaria delle famiglie possa aggravarsi ulteriormente.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
ASD Ticino Cuggiono
Cuggiono
CF: 93004240151
Ascot Triante
Monza
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY