Netweek      
News
Snowdon Race: bravi gli atleti valtellinesi alla gara gemellata col Trofeo Vanoni
26/07/11
Riceviamo da G.S.CSI Morbegno www.gscsimorbegno.org e pubblichiamo.


Sono appena rientrati in valle gli atleti del G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino e della rappresentativa nazionale italiana che hanno partecipato alla 36ª edizione della International Snowdon Race, la gara di corsa in montagna svoltasi a Llanberis (Galles) sabato 23 luglio scorso e gemellata con il Trofeo Vanoni.


Una bella giornata di sole ha accolto i 458 partecipanti che hanno percorso i tradizionali 10 miglia (16 chilometri) che dal Parc Padarn di Llanberis portano alla cima del Monte Snowdon e ritorno, con un dislivello in salita di 1000 metri e altrettanti in discesa.
Quinta vittoria per l’inglese Andi Jones che ha però dovuto lottare nel finale con lo scozzese Murray Strain. Andi Jones ha vinto con l’ottimo tempo di 1h05’57, la sua seconda miglior prestazione sullo Snowdon. A seguire i tre portacolori della nazionale scozzese: Murray Strain (1h06’04), il vincitore dello scorso anno Robbie Simpson (1h07’36”) e Jethro Lennox (1h08’38”); ottima prestazione per Enrico Benedetti (nella foto, in gara per l’Italia) con un 9° posto finale in 1h10’52” alle spalle del grande Ian Holmes (vincitore di 3 Snowdon Race e miglior crono in discesa con 23’25”), seguito da Gianluca Volpi (nella foto, 17° in 1h12’55”) ed Egidio Gusmeroli (36° in 1h18’34”). Da citare anche il 183° posto di Marco Mazzoni (G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino) con il tempo di 1h36’59”.


Nella prova femminile l’inglese Pippa Maddams, che l’anno scorso fu seconda, si è presa la rivincita sulla giovane scozzese vincitrice del 2010 Catriona Buchanan, andando a vincere con il tempo di 1h20’53”, secondo e terzo posto per la Scozia con Buchanan (1h22’14”) e Christina Rankin (1h22’45”).


Dieci minuti dopo l’evento principale è partita anche la Junior race, riservata agli atleti under 18; al via anche tre giovani atleti del G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino. Bravi sono stati i tre diavoli rossi (nella foto) che sull’impegnativo percorso (metà della gara principale quindi 8 km) si sono ben difesi: 3° Fabio Bulanti, 4° Davide Speziale e 6° Stefano Abate, preceduti dai locali Nathan Jones (Colwyn Bay AC) e Alex Lanz (Ysgol y Gader Dolgellau).


Tra Llamberis e Morbegno c'è un'amicizia sportiva che dura da 30 anni, da quel lontano 1980 in cui per la prima volta uno sparuto e bagnato gruppo di atleti italiani, capeggiati da Gianpietro Bottà, scese alla stazione ferroviaria di Bangor per recarsi a Llanberis partecipare alla Snowdon Race. “Arrivammo la sera prima della competizione – racconta Bottà – e il giorno dopo, senza neppur aver visionato il percorso e con un tempo da lupi Privato Pezzoli vinse la gara, mandando in visibilio i locali”. “Da allora non abbiamo mai mancato un anno – conclude Bottà – e spero che continui così nel futuro, il fatto che quest’anno siano andati a Llanberis tre giovani di 16 anni è un ottimo segnale”.
Dalla classifica della Snowdon Race, che serve da trails per la federazione britannica, sono anche già emersi i nomi di chi parteciperà al prossimo Trofeo Vanoni con la maglia della Gran Bretagna: Andi Jones, Murray Strain, Robbie Simpson tra gli uomini, Pippa Maddams e Catriona Buchanan tra le donne.


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
A.I.A.S. Città di Monza. Associazione Italiana per l'Assistenza agli Spastici
Monza
CF: 85007170153
Asd Union Volley
Mariano Comense
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY