Netweek      
News
CSV: "La nuova manovra finanziaria è un duro colpo al volontariato"
28/07/11
Da www.infocontinuacsv.net

E' stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.164 del 16 luglio la manovra finanziaria che di fatto è legge, approvata dalla Camera e dal Senato della Repubblica Italiana, recante disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria.


La manovra colpisce in maniera significativa il volontariato e il no profit in generale.
In particolare prevede tagli lineari pari al 5% per il 2013 e del 20% per il 2014 a tutte le agevolazioni, detrazioni, deduzioni, regimi di esenzione potrà comportare per gli enti non profit un aumento di imposizione e di adempimenti e si tradurrà in un aggravio organizzativo e gestionale. I costi per il non profit, per adeguarsi alle disposizioni, potrebbero, quindi, essere ben superiori.


Si specifica però che la disposizione non si applica, tuttavia, qualora entro il 30 settembre 2013 siano adottati provvedimenti legislativi in materia di riordino della spesa fiscale e assistenziale,che determinino effetti positivi, ai fini dell’indebitamento netto, non inferiori a 4 miliardi di euro per il 2013 ed a 20 miliardi di euro annui a decorrere dal 2014.
Non sono stati ancora chiariti i meccanismi attraverso i quali i tagli verranno operativamente applicati; si segnalano, tra le oltre 60 misure che interessano direttamente il Terzo Settore, i regimi ex 398/91, tutto il 148 (decommercializzazione di quote sociali e corrispettivi da soci), le attività commerciali e produttive marginali del volontariato, l'esclusione dall'imponibilità IRES delle attività istituzionali e di quelle connesse delle Onlus.
Inoltre, il taglio orizzontale opera anche sulle donazioni e sulle misure di risparmio fiscale riconosciute negli anni ai donatori (la norma + Dai - Versi, detraibilità da donazioni ad APS, Onlus ecc. da persone fisiche, deducibilità da donazioni operate da aziende).
Si prevede che attraverso uno o più decreti del Ministro dell’economia e delle finanze saranno stabilite le modalità tecniche per l’attuazione con riferimento ai singoli regimi interessati.


I punti della Finanziaria che toccano il terzo settore vanno dal 104 al 122 (con una previsione di -135 milioni) e dal punto 155 al punto 200 (con una previsione di -403 milioni).


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
Associazione Anziani di Cesano Maderno
Cesano Maderno
CF:
Associazione Banca del Tempo di Monza e Brianza
Monza
CF: 94576940152
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY