Netweek      
News
Amnesty International: c'è ancora troppo razzismo in Europa
22/03/07
In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale, celebrata ieri 21 marzo 2007, Amnesty International ha denunciato la radicata presenza di razzismo in Europa.
Abusi verbali, violenza fisica, impossibilità di condurre una vita normale come trovare lavoro, affittare un appartamento, camminare liberamente per la strade sono alcune delle discriminazioni ancora presenti nel vecchio continente.
L'organizzazione per i diritti umani ha quindi chiesto al Consiglio dell'Unione Europea e al Parlamento Europeo di sollecitare l'attuazione della Direttiva sull'uguglianza razziale e su quella dell'impiego; di introdurre una legislazione che fornisca efficienti protezioni dai crimini razzisti e d'odio in tutti i Paesi dell'Unione Europea e soprattutto di firmare e ratificare il Protocollo opzionale n.12 alla Convenzione europea per la protezione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, che permetterebbe di portare in giudizio casi di discriminzione.
Secondo un rapporto dell'U.N.A.R., l'Ufficio Nazionale antidiscriminazione razziale, la maggior parte degli atti discriminatori avverrebbe sul luogo di lavoro (31,7%), nelle relazioni con il vicinato (12,4%) e da parte delle forze dell'ordine (10,6%). (Dati tratti da 'la Repubblica' del 22/03/2007).
Nel corso del 2006, al numero verde 800.901010 sono pervenute 10mila telefonate e 351 denunce: troppo poche rispetto alla realtà sommersa costituita da un numero imprecisato di immigrati irregolari e senza voce.
Significativo un dato: il 40% dei denuncianti sono persone di colore: all'alba del secondo millennio non siamo ancora riusciti a liberarci di tanta ignoranza.

Tratto da www.rai.it/news/articolirnews24


Torna indietroCommenta l'articolo
 
 
Ricerca associazioni
Per provincia
Per comune
Per categoria
Per Nome



Cerchi
A


In vetrina
A.N.F.F.A.S. onlus sez. di Borgomanero
Borgomanero
CF:
L'arca di Noè
Monza
CF:
Dmedia Group Spa Soc. Unipersonale Corso Vittorio Emanuele II, 15 20122 Milano C.F. e P.IVA 13428550159 Società del GRUPPO DMAIL GROUP S.p.A. - Milano Codice fiscale e Registro Imprese 12925460151

TERMINI E CONDIZIONI | PRIVACY POLICY | COOKIE POLICY